Europa creativa: 300 milioni per artisti e professionisti della cultura

Data di pubblicazione: 31/05/2021

Con comunicato stampa del 26 maggio 2021 la Commissione Europea informa di avere avviato nuove azioni a sostegno dei settori culturali e creativi in Europa e nel mondo, a seguito dell'adozione del programma di lavoro per il primo anno del programma Europa creativa 2021-2027.

In particolare, l’Europa ha previsto nel 2021 uno stanziamento pari a circa 300 milioni di euro per aiutare professionisti e artisti di tutti i settori culturali a collaborare a livello interdisciplinare e transfrontaliero al fine di ottenere maggiori opportunità e raggiungere nuovo pubblico. Europa creativa impegna i settori culturali a diventare più digitali e più inclusivi richiedendo che tutte le azioni e i progetti finanziati rispettino la parità di genere e gli impegni ambientali dell'UE.

Gli inviti a presentare proposte nel quadro del nuovo programma saranno aperti a tutte le organizzazioni attive nei pertinenti settori culturali e creativi. Il bilancio totale del programma è pari a 2,4 miliardi di euro in 7 anni, con un incremento del 63% rispetto al bilancio precedente.

Europa creativa mira anche ad aumentare la competitività dei settori culturali, sostenendo nel contempo il loro impegno a diventare più verdi, più digitali e più inclusivi. Viene rivolta particolare attenzione al rafforzamento della ripresa dei settori culturali e creativi nel quadro della pandemia di COVID-19. Inoltre è richiesto che, nella progettazione e nell'attuazione delle rispettive attività, tutte le azioni e i progetti finanziati rispettino la parità di genere e gli impegni ambientali dell'UE.

Nell'ambito di Europa creativa è importante anche il sottoprogramma MEDIA che sostiene lo sviluppo e la distribuzione di film e opere audiovisive di richiamo internazionale, in Europa e nel mondo. Il progetto mira a contribuire a coltivare i talenti e gestisce azioni mirate al fine di migliorare l'alfabetizzazione mediatica, il pluralismo e la libertà. Il programma continuerà a promuovere la diversità culturale e linguistica europea.

Tra le azioni che rientrano nel programma Europa creativa si annoverano:

  • un regime di sostegno alla traduzione delle opere letterarie e allo sviluppo di partenariati editoriali;
  • premi dell'UE negli ambiti della letteratura, della musica, dell'architettura e del patrimonio culturale, nonché le iniziative "Capitali europee della cultura" e "marchio del patrimonio europeo";
  • il rafforzamento dell'accessibilità e della visibilità delle opere audiovisive europee al di là delle piattaforme e delle frontiere;
  • il laboratorio per l'innovazione creativa, che incoraggia approcci innovativi alla creazione, all'accesso, alla distribuzione e alla promozione di contenuti in diversi settori;
  • la promozione dell'alfabetizzazione mediatica, del pluralismo e della libertà come valori europei.

(Fonte: Ipsoa)

Torna alle news

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Contattaci
iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei