Coronavirus: misure di contenimento adottate da Regione Lombardia e dal Governo

Data di pubblicazione: 19/02/2021

"Zone rosse" in alcuni Comuni fino al 24 febbraio.

Il DPCM del 14 gennaio 2021 conferma l’individuazione di tre differenti “zone” (gialla, arancione, rossa), corrispondenti a diversi scenari di rischio, e istituisce inoltre, in conformità a quanto previsto dal Decreto-legge n. 2 del 14 gennaio 2021, una cosiddetta “zona bianca” nella quale si collocano le Regioni con un livello di rischio basso.

In base all’Ordinanza del Ministro della Salute del 29 gennaio 2021, a partire dal 1° febbraio la Lombardia è collocata in “zona gialla”.

A causa della rilevata diffusione di varianti Covid-19 in specifiche aree e per poterne circoscrivere immediatamente la diffusione, il 16 febbraio 2021 il Presidente Attilio Fontana, ha firmato l’Ordinanza n. 701 che prevede l’applicazione delle misure previste per le “zone rosse” (art. 3 del DPCM 14 gennaio 2021) ai soli comuni di: Bollate (MI) – Castrezzato (BS) – Mede (PV) – Viggiù (VA) a partire dalle ore 18.00 del 17 febbraio 2021 e fino al 24 febbraio 2021, con eventuale proroga sulla base dell’evoluzione del contesto epidemiologico.

All’interno di questi comuni, l’Ordinanza n. 701 prevede inoltre che le attività scolastiche e didattiche si svolgano esclusivamente con modalità a distanza per tutte le classi delle scuole elementari e per le classi prime medie, sia statali che paritarie, oltre a quelle delle classi seconde e terze medie e delle scuole superiori (come già stabilito dall’art. 3 del DPCM 14 gennaio 2021).
Sono inoltre sospesi i servizi educativi pubblici e privati per l’infanzia, nonché le scuole dell’infanzia sia statali che paritarie.

Le attività di laboratorio sono sospese nelle scuole di ogni ordine e grado. Resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza qualora sia necessario mantenere una relazione educativa nei confronti di alunni con disabilità e bisogni educativi speciali.

Il Decreto Legge n. 12 del 12 febbraio conferma, su tutto il territorio nazionale, il divieto di effettuare spostamenti tra regioni o province autonome diverse fino al 25 febbraio, tranne che per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.

Si rammenta che è altresì vigente l'Ordinanza regionale n. 675 che prevede la sospensione delle limitazioni permanenti alla circolazione dei veicoli Euro 4 diesel, nei Comuni in Fascia 1 e nei Comuni con più di 30.000 abitanti in Fascia 2, stabilita dall’Allegato 1 della deliberazione della Giunta Regionale n. 3606 del 28/09/2020, fino al prorogarsi della situazione emergenziale.

A QUESTA PAGINA sono dettagliate le misure valide in Lombardia e sul territorio nazionale. Per ulteriori approfondimenti si possono consultare le FAQ sul sito del Governo.

(Fonte: Regione Lombardia)

[dpcm] [covid] [covid 19] [coronavirus]

Torna alle news

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Contattaci
iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei