Contributi alle imprese bresciane per la formazione

Richiedi informazioni

Det. CCIAA BS 73/2021 - AGEF 2105

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

Contributo del 50% con un massimo di euro 5.000,00.

Obiettivo: favorire lo sviluppo economico, sociale e produttivo della Provincia, sostenendo la formazione e l'aggiornamento professionale.

Dotazione finanziaria: euro 600.000,00.

Beneficiarie sono le micro e PMI bresciane (in regola con il pagamento del diritto annuale camerale) operanti in tutti i settori economici, con i seguenti limiti dimensionali:

  • numero di dipendenti non superiore a 200, per le imprese industriali, e per le cooperative sociali O.N.L.U.S. attive nel settore servizi, con fatturato annuale non superiore a euro 40.000.000,00;
  • piccole e medie imprese commerciali, turistiche, agricole, con numero dipendenti non superiore a 40;
  • imprese in possesso di qualifica artigiana, ove previsto, con un fatturato annuale non superiore a euro 7.000.000,00 

che nel periodo 01/01/2021-31/12/2021 effettuino investimenti in relazione a corsi di formazione e aggiornamento professionale, che devono essere svolti nel territorio italiano ed esclusivamente attinenti all'attività e all'oggetto sociale dell'impresa, con esonero dei corsi di formazione obbligatoria, organizzati dalle imprese per conformarsi alla normativa nazionale obbligatoria in materia di formazione (ad es. sicurezza sul lavoro).

I corsi di formazione e aggiornamento professionale ammessi a contributo devono svolgersi e devono essere completamente pagati e documentati con fattura regolarmente quietanzata nel periodo 01/01/2021-31/12/2021. Sono ammesse anche le spese, sostenute nel periodo 01/01/2021-31/12/2021 riferite a corsi di formazione, strutturati su più moduli (distribuiti su anno scolastico/accademico) e che non coprono l'anno solare, il/i cui singolo/i modulo/i preveda/prevedano la frequenza nel periodo 01/01/2021-31/12/2021.

I corsi devono essere autorizzati, organizzati, riconosciuti, patrocinati o finanziati da: Stato italiano, Unione Europea, Regioni italiane, altri Enti pubblici italiani, Camera di Commercio di Brescia o Sistema Camerale Italiano, Enti privati italiani a partecipazione pubblica, Università italiane, Organizzazioni di categoria italiane, Consorzi italiani, Cooperative e gruppi associati italiani, strettamente collegati alle Associazioni di categoria italiane mediante apposito provvedimento, e in possesso di apposito decreto autorizzativo o di accredito regionale o di specifico provvedimento di Pubblica Amministrazione; i corsi possono essere frequentati dal titolare dell'azienda, dal legale rappresentante, dall'amministratore, dal socio lavorante d’impresa artigiana (ad esclusione del socio finanziatore), dai dirigenti d’azienda, dai quadri, dai dipendenti e dai collaboratori familiari aziendali.

Spesa minima ammissibile: euro 700,00.

Regime di aiuto: Reg. UE 651/2014.

Tipologia di istruttoria: valutativa a sportello. Sono previste premialità di contributo per aziende in possesso del rating di legalità.

Termini di presentazione delle domande: dal 25/01/2022 al 31/01/2022 dalle ore 9 alle 16, salvo esaurimento fondi.

[cciaa] [brescia] [camera di commercio] [formazione] [contributi formazione] [aggiornamento] [aggiornamento professionale] [2021]

Riferimento di legge: Det. CCIAA BS 73/2021 - AGEF 2105Scadenza: 31-01-2022Note scadenza: Da 25/01/22 fino esaurimento fondiDocumenti allegati (registrati per vederli): 1357_Normativa2021.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei