Responsabile tecnico albo gestione rifiuti

Data pubblicazione: 08/11/2022

Chi è il Responsabile tecnico albo gestione rifiuti

Il Responsabile Tecnico per la Gestione dei Rifiuti (RT) è un professionista che ha il compito di supervisionare e coordinare le attività relative alla gestione dei rifiuti.

Chi nomina il Responsabile Tecnico gestione rifiuti

Le imprese e gli enti per potersi iscrivere all’Albo Gestori Ambientali nelle categorie 1, 4, 5, 8, 9 e 10 devono nominare almeno un responsabile tecnico, che deve assicurare la corretta organizzazione nella gestione dei rifiuti da parte dell’impresa nel rispetto della normativa vigente e vigilare sulla corretta applicazione della stessa.

Compiti e Responsabilità del Responsabile Tecnico gestione rifiuti

Nel novero delle responsabilità del responsabile tecnico rientrano:

  • Coordinare l’attività degli addetti dell’impresa;
  • Definire, per quanto di competenza, delle procedure per gestire le situazioni di emergenza, incidenti o eventi imprevisti;
  • Vigilare sulla corretta osservanza delle prescrizioni riportate nei provvedimenti di iscrizione;
  • Verificare la validità delle iscrizioni e delle autorizzazioni in capo ai soggetti ai quali vengono affidati i rifiuti.

Chi può ricoprire il ruolo di Responsabile Tecnico gestione rifiuti

L’incarico di Responsabile Tecnico gestione rifiuti può essere ricoperto dal legale rappresentante, da un dipendente o anche da un soggetto esterno all’organizzazione.

Quando è obbligatoria la figura del Responsabile tecnico albo gestione rifiuti

L’obbligo di avere un Responsabile tecnico albo gestione rifiuti dipende dalla quantità e dalla pericolosità dei rifiuti che l’azienda produce e gestisce, e dalla legislazione vigente del paese di riferimento.

Requisiti del Responsabile tecnico albo gestione rifiuti

I requisiti per diventare Responsabile Tecnico sono:

  • Superamento della verifica di idoneità;
  • Requisiti soggettivi;
  • Idonei titoli di studio e/o adeguata esperienza maturata nei settori di attività per i quali è richiesta l’iscrizione (individuati per ciascuna categoria e classe di iscrizione).

Verifica di idoneità del Responsabile tecnico albo gestione rifiuti

L’idoneità per poter svolgere la professione di responsabile tecnico è attestata mediante una verifica iniziale della preparazione del soggetto e, con cadenza quinquennale, mediante verifiche volte a garantire il necessario aggiornamento.

La verifica iniziale è costituita da un modulo obbligatorio per tutte le categorie e da almeno un modulo specialistico; il candidato che ha già ottenuto l’idoneità può iscriversi agli ulteriori moduli di specializzazione senza dover sostenere la parte relativa al modulo obbligatorio.

Il candidato può iscriversi per un massimo di 3 moduli nella stessa sessione di verifica.

Iter per diventare Responsabile tecnico albo gestione rifiuti

A seconda della categoria e della classe di iscrizione l’iter consiste in:

  • aver maturato anni di esperienza in settori di attività per i quali è richiesta l’iscrizione;
  • aver superato delle verifiche abilitative strutturate in una verifica di base trasversale a tutte le categorie di specializzazione e le relative verifiche specialistiche e, con cadenza quinquennale, degli esami di aggiornamento.