Direttore tecnico impianti rifiuti

Data pubblicazione: 08/11/2022

Chi è il direttore tecnico

Il Direttore Tecnico Impianti Rifiuti (DT o DTIR) è una figura professionale introdotta dal punto 6 della circolare ministeriale 1121 del 2019 “Linee guida per la gestione operativa degli stoccaggi negli impianti di gestione dei rifiuti e per la prevenzione dei rischi”.  Questa figura nasce dall’esigenza di prevenire gli incendi negli impianti di stoccaggio rifiuti.

Cosa fa il direttore tecnico impianti rifiuti

Il Direttore Tecnico Impianti Rifiuti è il responsabile della gestione operativa degli impianti di stoccaggio rifiuti dall’accettazione dei rifiuti stessi sino alla destinazione finale. Gestisce, quindi, correttamente l’impianto, sia dal punto di vista della conoscenza delle normative vigenti, sia dal punto di vista della gestione quotidiana delle operazioni. Garantisce la sicurezza, gestisce i flussi in ingresso e in uscita dall’impianto, monitora le operazioni e, soprattutto, si assume la responsabilità che tutto sia fatto a norma di legge.  Nel caso in cui il direttore tecnico impianti rifiuti non possa essere sempre presente all’interno dell’impianto per lo svolgimento dei propri compiti può avvalersi di singoli responsabili in possesso delle competenze e dei requisiti necessari.

Chi può ricoprire il ruolo di direttore tecnico impianti rifiuti

Secondo la circolare ministeriale n.1121/2019 il direttore Tecnico Impianto Rifiuti deve essere “opportunamente formato ed in possesso dei necessari requisiti quali la laurea o il diploma in discipline tecnico-scientifiche”, per cui è fondamentale che chiunque eserciti questa professione possa dimostrare di aver ricevuto un’adeguata formazione. Non è invece necessario sostenere alcun esame specifico.