Modifica al D.Lgs 81/08: recepite due direttive cancerogeni/mutageni

Data di pubblicazione: 22/03/2021

Pubblicato il Decreto che recepisce la seconda e la terza delle tre direttive relative alla protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti da un'esposizione ad agenti cancerogeni o mutageni.

E' stato recentemente pubblicato sul sito del Ministero del lavoro il D.M. 11 febbraio 2021 che recepisce la seconda e la terza delle tre direttive relative alla protezione dei lavoratori contro i rischi derivanti da un'esposizione ad agenti cancerogeni o mutageni durante il lavoro. La prima direttiva in materia è stata recepita lo scorso giugno (D.Lgs 44/2020).

Il decreto modifica il D.Lgs 81/08 (in attuazione della direttiva (UE) 2019/130 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 gennaio 2019, e della direttiva (UE) 2019/983 del 5 giugno 2019 che modificano la direttiva 2004/37/CE.

In particolare, le modifiche riguardano:

  • l’integrale sostituzione dell'allegato XLII del D.Lgs 81/08 (contenente l’elenco delle attività lavorative che comportano la presenza di sostanze o miscele cancerogene o mutagene o di processi industriali). Sono stati, di fatto, introdotti un punto settimo relativo ai “Lavori comportanti penetrazione cutanea degli oli minerali precedentemente usati nei motori a combustione interna per lubrificare e raffreddare le parti mobili all’interno del motore” e un ottavo relativo ai “Lavori comportanti l’esposizione alle emissioni di gas di scarico dei motori diesel”;
  • l’integrale sostituzione dell’allegato XLIII del D.Lgs 81/08 (contenente i “valori limite di esposizione professionale degli agenti cancerogeni/mutageni”), prevedendo l’inserimento di tredici nuovi agenti cancerogeni (tra cui, ad esempio, le emissioni di gas di scarico dei motori diesel, la formaldeide, il berillio).

(Fonte: Confindustria Brescia)

Torna alle news

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Contattaci
iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei