Modello Unico di Dichiarazione Ambientale (MUD): scadenza 2019

Adeguamento Compliance
Richiedi informazioni

D.Lgs. 152/2016 Artt. 88, 189, 190 e 193 e s.m.i.

Il D.P.C.M. del 24/12/2018 pubblicato in G.U. il 22 febbraio 2019 ha stbilito che la data entro quale presentare il Modello Unico di Dichiarazione Ambientale è il 22 giugno 2019. 

Il MUD è il modello unico di dichiarazione ambientale ed è un obbligo di legge. Si compone di alcune dichiarazioni: in merito ai rifiuti speciali, ai veicoli fuori uso, agli imballaggi, ai rifiuti di apparecchiature elettriche e elettroniche (anche per i produttori) e  ai rifiuti urbani

L’obbligo riguarda:

  1. produttori iniziali di rifiuti;
  • Pericolosi
  • Non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi, se il produttore ha più di 10 dipendenti;

2.   imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e di smaltimento dei rifiuti;

3.  soggetti che effettuano a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti , compreso il trasporto di rifiuti pericolosi prodotti dal dichiarante;

4.  commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione;

5. soggetti che effettuano le attività di trattamento dei veicoli fuori uso e dei relativi componenti e materiali;

6. imballaggi:

• Sezione Consorzi: CONAI o altri soggetti di cui all'articolo 221, comma 3, lettere a) e c);
• Sezione Gestori rifiuti di imballaggio: impianti autorizzati a svolgere operazioni di gestione di rifiuti di imballaggio.

 7. Soggetti coinvolti nel ciclo di gestione dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche;

8. Soggetti istituzionali responsabili del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e assimilati;

9. Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche iscritti al Registro Nazionale e Sistemi Collettivi di Finanziamento.

Si ricorda inoltre che la Legge 28 dicembre 2015, n. 221 prevede che le imprese agricole di cui all'articolo 2135 del codice civile, nonché i soggetti esercenti attività ricadenti nell'ambito dei codici ATECO 96.02.01, 96.02.02 e 96.09.02 assolvono all'obbligo di presentazione del modello unico di dichiarazione ambientale, di cui al decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, attraverso la compilazione e conservazione, in ordine cronologico, dei formulari di trasporto. 

 
 

Torna agli adeguamenti

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Contattaci
iso 9001audit energeticoquestiobaqfondo professioni