Legge di Bilancio 2020, una svolta green

Data di pubblicazione: 27/01/2020

Il provvedimento legislativo è intervenuto su numerosi aspetti di carattere ambientale.

Le tematiche ambientali sono sempre più al centro dell'attenzione, non solo dei media e dell'opinione pubblica ma anche dei legislatori europei. Il nostro Paese non fa eccezione; tra le numerose misure in ottica di sostenibilità ambientale contenute nella Legge di Bilancio, segnaliamo in particolare:

  • istituzione di un Fondo per finanziare interventi low carbon. Il Fondo finanzia la concessione di una o più garanzie, a titolo oneroso, anche con riferimento ad un portafoglio collettivo di operazioni e nella misura massima dell’80% per sostenere programmi specifici di investimento e/o operazioni, anche in partenariato pubblico privato, finalizzate a realizzare progetti economicamente sostenibili;
  • istituzione presso il Ministero dell’Ambiente, entro il 31 gennaio 2020, di una Commissione per lo studio, le proposte per la transizione ecologica e per la riduzione dei sussidi ambientalmente dannosi;
  • istituzione di un fondo per la progettazione preliminare e definitiva degli interventi di bonifica di beni contaminati da amianto;
  • istituzione (a Venezia) di un centro studi sui cambiamenti climatici;
  • incentivi a imprese innovative e “circolari”: è prevista una ridefinizione del credito d’imposta per le spese sostenute a titolo di investimento in beni strumentali nuovi previsti dal Piano nazionale Impresa 4.0;
  • investimenti in ricerca e sviluppo anche “green”: previsto un credito d’imposta per investimenti in ricerca e sviluppo, in transizione ecologica;
  • previsti nuovi fondi per gli investimenti ecosostenibili delle PMI;
  • introduzione dell’imposta sul consumo dei manufatti in plastica con singolo impiego;
  • introduzione (a favore delle imprese attive nel settore delle materie plastiche), di un credito d’imposta pari al 10% delle spese sostenute dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2020 per l’adeguamento tecnologico finalizzato alla produzione di manufatti biodegradabili e compostabili;
  • previsti contributi ai Comuni per investimenti destinati ad opere pubbliche in materia di efficientamento energetico;
  • prorogate al 31 dicembre 2020 le detrazioni fiscali per interventi di efficienza energetica;
  • prevista l’introduzione di un incentivo sull’energia elettrica prodotta da impianti a biogas realizzati da imprenditori agricoli;
  • rimodulazione al rialzo e complessivo riordino in materia di accise sui prodotti energetici utilizzati per la produzione di energia elettrica.

(Fonte: AIB)

Torna alle news

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Contattaci
iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei