L’INAIL analizza l’impatto del Covid sul mondo del lavoro

Data di pubblicazione: 23/10/2020

Covid-19, l’andamento dei contagi sul lavoro: i dati aggiornati a settembre su infezioni e decessi.

Il dilagare della seconda ondata Covid sta impattando duramente il mondo del lavoro. A fine settembre le denunce di contagio in ambito professionale da inizio anno sono state 54.128 (+1.919 rispetto a fine agosto), i decessi 319 (+16). Sono dati emersi dal l’ultimo monitoraggio INAIL (nono report nazionale), pubblicato insieme alle schede regionali.

Al 30 settembre, le denunce hanno raggiunto il 15% di tutte quelle pervenute da inizio anno all’INAIL (il 17% circa del totale dei contagi registrati dall’ISS), dopo i picchi di marzo (51,2%) e aprile (33,8%). Il 70% dei contagi riguarda il genere femminile (età media 47 anni).

I decessi sono concentrati invece tra gli uomini (84%) e nelle fasce 50-64 anni (69,9%) e over 64 anni (19,4%).  In nove casi su 10 (89,3%) si tratta di lavoratori italiani, tra gli stranieri le più colpite sono la comunità peruviana, rumena e albanese.

Il settore più colpito è come previsto quello della sanità e dell’assistenza sociale. Seguono i servizi di supporto alle imprese (vigilanza, pulizia e call center), il manifatturiero (tra cui gli addetti alla lavorazione di prodotti chimici e farmaceutici, stampa, industria alimentare) e le attività dei servizi di alloggio e ristorazione. La ripresa delle attività dopo il lockdown ha comportato un aumento delle denunce, a partire dai servizi di alloggio e ristorazione, seguiti dal commercio e dai trasporti.

Nei casi accertati di infezione da coronavirus (SARS- CoV-2) sul lavoro, il medico redige il certificato di infortunio e lo invia all’INAIL, le cui prestazioni sono erogate anche per il periodo di quarantena o di isolamento fiduciario, equiparando l’infezione agli infortuni sul lavoro per i lavoratori dipendenti e assimilati.

(Fonte: pmi.it)

[dpcm] [covid] [covid-19] [coronavirus] [covid 19] [covid19] [pandemia] [epidemia]

Torna alle news

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Contattaci
iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei