Denuncia annuale dei quantitativi d'acqua pubblica derivata: proroga al 30/09/2020

Richiedi informazioni

D.g.r. Lombardia n. 12194 del 21 febbraio 2003

Tutti coloro che derivano acque pubbliche (da pozzo, da sorgente o da corso d'acqua superficiale) sono tenuti a presentare la denuncia annuale delle acque derivate nell'anno agli uffici delle Province in cui ricadono le opere di presa.

Sono esclusi dall'obbligo di presentare la denuncia annuale delle acque derivate i prelievi definiti come domestici dall'articolo 4 del Regolamento Regionale 24 marzo 2006 n. 2.

Oltre che in formato cartaceo, la denuncia potrà essere presentata secondo altre due modalità:

• Presentando agli uffici della Provincia competente i moduli e la documentazione per la denuncia in formato cartaceo e su upporto informatico corredati da una lettera di accompagnamento. 

• Inviando una e-maili moduli e la documentazione per la denuncia corredati da una lettera di accompagnamento.

La denuncia normalmente va presentata entro il 31 marzo di ogni anno. A causa della attuale situazione sanitaria in corso il termine per la presentazione della denuncia delle acque derivate nell'anno 2019 è differita al 30 settembre 2020, come da D.G.R. XI/2975 del 23/03/2020

Torna agli adeguamenti

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Contattaci
iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei