Comunicazione annuale - pile e accumulatori

Richiedi informazioni

L'articolo 14 del Decreto legislativo 20 novembre 2008, n. 188 prevede l’istituzione presso il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, del Registro nazionale dei soggetti tenuti al finanziamento dei sistemi di gestione dei rifiuti di pile e accumulatori. All'interno di tale registro e' prevista una sezione relativa ai sistemi collettivi istituiti per il finanziamento della gestione dei rifiuti di pile e accumulatori

Il produttore di pile e accumulatori può immettere sul mercato tali prodotti solo a seguito di iscrizione telematica al Registro da effettuarsi presso la Camera di commercio di competenza.

Ai sensi dellart. 3 del D,lgs n.188/2008 viene considerato produttore e deve iscriversi al registro chiunque immetta sul mercato nazionale per la prima volta a titolo professionale pile o accumulatori, compresi quelli incorporati in apparecchi o veicoli, a prescindere dalla tecnica di vendita utilizzata, comprese le tecniche di comunicazione a distanza definite agli articoli 50, e seguenti, del decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206, di recepimento della direttiva 97/7/CE riguardante la protezione dei consumatori in materia di contratti a distanza.

Ogni anno entro il 31 marzo, i produttori comunicano alle Camere di commercio i dati relativi alle pile e agli accumulatori immessi sul mercato nazionale nell'anno precedente, suddivisi per tipologia; tale dato è comunicato per la prima volta all'atto dell'iscrizione con riferimento all'anno solare precedente (art. 14 comma 2 del D. Lgs. n. 188/2008).

Per trasmettere i dati della Comunicazione annuale i soggetti interessati devono collegarsi per via telematica al sito registropile.it e seguire le istruzioni indicate.

Modalità operative

La Comunicazione annuale può essere presentata dai soli soggetti iscritti al Registro e va effettuata esclusivamente per via telematica.

A fronte della presentazione della Comunicazione non è previsto il versamento di un diritto di segreteria.

La ritardata presentazione della Comunicazione è soggetta, ai sensi dell'articolo 25, comma 3, del D.Lgs. n.188/2008, a sanzione amministrativa pecuniaria da 2.000 a 20.000 Euro.

Torna agli adeguamenti

Hai bisogno d'aiuto?

Contattaci
iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei
TUTELIAMO L'AMBIENTE PARTENDO DAI PICCOLI GESTI

Questa schermata permette al tuo computer di risparmiare energia se si trova in stato di inattività.

Cliccando su un punto qualsiasi del monitor potrai ricominciare la navigazione.