Corso sulla sicurezza per dirigenti

Corso di formazione Compliance
Richiedi informazioni

OBIETTIVI

Il corso di formazione è rivolto a tutti i dirigenti individuati in azienda, così come definiti dall’art. 2, comma 1, lettera d) del D. Lgs 81/2008: «dirigente»: persona che, in ragione delle competenze professionali e di poteri gerarchici e funzionali adeguati alla natura dell’incarico conferitogli, attua le direttive del datore di lavoro organizzando l’attività lavorativa e vigilando su di essa.

DESTINATARI

Dirigenti di tutte le Organizzazioni, per tutti i settori di rischio.

CONTENUTI

In relazione a quanto previsto dall’art. 37 D.Lgs 81/08 e dal Nuovo Accordo Stato Regioni del 21/12/2011, la formazione dei Dirigenti è strutturata in quattro moduli e comprende i seguenti contenuti minimi:

MODULO 1. GIURIDICO – NORMATIVO

  • sistema legislativo in materia di sicurezza dei lavoratori;
  • responsabilità civile e penale e tutela assicurativa;
  • sistema istituzionale della prevenzione;
  • soggetti del sistema di prevenzione aziendale secondo il D.Lgs n. 81/2008: compiti, obblighi, responsabilità;
  • delega di funzioni;

MODULO 2. GESTIONE ED ORGANIZZAZIONE DELLA SICUREZZA

  • modelli di organizzazione e di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (articolo 30, D. Lgs. n. 81/2008);
  • gestione della documentazione tecnico amministrativa;
  • obblighi connessi ai contratti di appalto o d’opera o di somministrazione;
  • organizzazione della prevenzione incendi, primo soccorso e gestione delle emergenze;
  • modalità di organizzazione e di esercizio della funzione di vigilanza delle attività lavorative e in ordine all'adempimento degli obblighi previsti al comma 3 bis dell’art. 18 del D. Lgs. 81/08;

MODULO 3. INDIVIDUAZIONE E VALUTAZIONE DEI RISCHI

  • criteri e strumenti per l’individuazione e la valutazione dei rischi;
  • le misure tecniche, organizzative e procedurali di prevenzione e protezione in base ai fattori di rischio;
  • la considerazione degli infortuni mancati e delle risultanze delle attività di partecipazione dei lavoratori e dei preposti;
  • documento di valutazione dei rischi (contenuti specificità e metodologie);
  • dispositivi di protezione individuale;
  • la sorveglianza sanitaria;

MODULO 4. COMUNICAZIONE, FORMAZIONE E CONSULTAZIONE DEI LAVORATORI

  • competenze relazionali e consapevolezza del ruolo;
  • importanza strategica dell’informazione, della formazione e dell’addestramento quali strumenti di conoscenza della realtà aziendale;
  • tecniche di comunicazione;
  • lavoro di gruppo;
  • gestione dei conflitti.

SEDI

I corsi vengono svolti presso le sedi SAEF di Brescia, Palazzolo, Rogno oppure, a richiesta, presso la sede del cliente.

Prossime edizioni

InizioFineOrariSede

Nessuna edizione in programma. Contattaci per eventuali informazioni o per organizzare il corso presso la tua sede.

Perchè scegliere questo corso?

L’attenzione da parte dei dirigenti al fenomeno degli infortuni, a maggior ragione quelli tragici deve essere sempre molto alta. A dirlo sono i dati: nel 2017 sono stati riconosciuti come infortuni dall’esito mortale 617casi (il 58% di queste morti bianche sono avvenute fuori dall’azienda). La diminuzione anno su anno è ancora trascurabile: soltanto del 2.8% rispetto al 2016. Un quadro che esige una formazione continua delle figure apicali.

Perchè scegliere SAEF?

SAEF individua docenti di comprovata esperienza per la gestione dei corsi relativi alle figure previste dal decreto 81/2008: tecnici che hanno rivestito o rivestono la carica di RSPP in importanti aziende con una percezione reale della problematica. Inoltre uno dei moduli didattici viene supportato dal sistema di realtà aumentata che simula una prova di evacuazione che SAEF ha adottato sistematicamente (primo ente in Italia).

Tags: dirigenti, D. Lgs 81/2008, Accordo Stato Regioni del 21/12/2011, sicurezza, responsabilità civile e penale, compiti, obblighi, responsabilità, delega di funzioni, valutazione dei rischi

Torna ai corsi di formazione

Corsi di formazione

I nostri pacchetti

iso 9001audit energeticoquestiobaqfondo professioni