Corso per addetti al primo soccorso A

Corso di formazione Compliance
Richiedi informazioni

OBIETTIVI

Consentire alle aziende di ottemperare all'obbligo di formazione degli incaricati al primo soccorso come previsto dal D.M. 388/2003.

DESTINATARI

Addetti al primo soccorso (ex D.Lgs. 81/2008) di aziende appartenenti al Gruppo A. Esempi di attività appartenenti al Gruppo A: lavorazioni meccanico-agricole, costruzioni edili, costruzioni idrauliche, fondazioni speciali, impianti, metalmeccanica, lavorazione del vetro, prima lavorazione del legname, falegnameria e restauro, trasporti. Per le aziende dei Gruppi B e C sono previsti livelli di approfondimento diversi.

CONTENUTI

ALLERTARE IL SISTEMA DI SOCCORSO:

  • cause e circostanze dell’infortunio (luogo, n° delle persone coinvolte, stato degli infortunati);
  • comunicare le predette informazioni in maniera chiara e precisa ai servizi di assistenza sanitaria di emergenza;

RICONOSCERE UN'EMERGENZA SANITARIA:

  • scena dell’infortunio;
  • accertamento delle condizioni psicofisiche dell’infortunato;
  • nozioni elementari di anatomia e fisiologia dell’apparato cardiovascolare e respiratorio;
  • tecniche di autoprotezione del personale addetto al soccorso;
  • conoscere i rischi specifici dell’attività svolta;
  • acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro (cenni di anatomia dello scheletro, lussazioni, fratture e complicanze, traumi e lesioni cranio-encefalici e della colonna vertebrale, traumi e lesioni toracico-addominali);
  • acquisire conoscenze generali sulle patologie specifiche in ambiente di lavoro (lesioni da freddo e da calore, lesioni da corrente elettrica, lesioni da agenti chimici, intossicazioni, ferite lacero contuse, emorragie esterne);
  • acquisire capacità di intervento pratico (tecniche di comunicazione con il sistema di emergenza del S.S.N., tecniche di primo soccorso nelle sindromi celebrali acute, tecniche di primo soccorso nella sindrome di insufficienza respiratoria acuta, tecniche di rianimazione cardiopolmonare, tecniche di tamponamento emorragico, tecniche di sollevamento, spostamento e trasporto del traumatizzato, tecniche di primo soccorso in casi di esposizione accidentale ad agenti chimici e biologici).

SEDI

I corsi vengono svolti presso le sedi SAEF di Brescia, Palazzolo, Rogno oppure, a richiesta, presso la sede del cliente.

Prossime edizioni

InizioFineOrariSede

InizioFineOrari SedeNon definito dettagli

ID corso: 355
Area tematica: Sicurezza
Erogazione: In presenza (Aula)
Tipologia: Interaziendale o aziendale su richiesta obbligatorio
Durata: 16 ore
Referente: D. Castelli (Brescia); M. Belotti (Palazzolo); D. Frusca (Rogno)
Sede: Non definito

Perchè scegliere questo corso?

Ogni anno in Italia (dati INAIL) si verificano 417.000 infortuni sul lavoro, di cui oltre 600 con esito mortale. La percentuale di infortuni rapportata ai lavoratori attivi è del 2.7%. Significa che ogni 100 lavoratori, in media 2.7 subiscono un infortunio nel corso dell’anno. Il primo soccorso può risultare fondamentale per la salvezza se gestito nella maniera adeguata, grazie ad una formazione specifica.

Perchè scegliere SAEF?

Tutti i docenti SAEF ai quali viene affidata questa tipologia di corsi sono individuati basandosi su caratteristiche molto rigide e devono avere significative esperienze in termini di primo soccorso. Sono in ogni caso individuati all’interno di una rosa di paramedici che hanno piena conoscenza della tipologia e delle dinamiche di intervento sanitario urgente in casi emergenziali. Il corso si compone da teoria e simulazioni pratiche.

Tags: primo soccorso, addetti, addetto, decreto 81/08, legge ex 626, sicurezza sul lavoro, soccorso, primo, pronto intervento, soccorsi, patentino, patentini, A, modulo

Torna ai corsi di formazione

Corsi di formazione

I nostri pacchetti

iso 9001audit energeticoquestiobaqfondo professioni