bando inail

Bando Isi Inail

Capitolo 1

Cosa è il bando Isi Inail

Il bando Inail 2018, anche chiamato semplicemente Bando ISI 2018, è un'iniziativa dell'Istituto nazionale per l'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL), volta ad aumentare le condizioni di sicurezza all'interno delle imprese italiane per tentare di contrastare (o quanto meno di affievolire) la piaga degli incidenti e degli infortuni sul lavoro, attraverso incentivi concreti. L'obiettivo del bando è quindi quello di sostenere quelle aziende che vogliono investire per migliorare la sicurezza sul lavoro nei luoghi e nei processi produttivi.

Una dicitura "impropria" dell'iniziativa è "bando ISI INAIL 2019" perché il tutto si svolge nel corso del 2019: il bando però viene ufficialmente pubblicato e approvato dall'istituto l'anno precedente a quello a cui si riferisce l'indicazione posta sulla dicitura corretta.

È importante specificare che tale iniziativa ricorre ormai da diversi anni e riscuote sempre un maggiore successo: è infatti un incentivo non legato unicamente ad un progetto di sviluppo aziendale, ma legato in primo luogo ad una necessità aziendale (la maggiore sicurezza possibile) che contribuisce ad un obiettivo di carattere generale e nazionale (migliorare progressivamente il mondo del lavoro italiano).

Capitolo 2

A chi si rivolge il bando INAIL

I finanziamenti a fondo perduto 2018, come detto, sostengono tutte quelle aziende che:

  • hanno intenzione di investire in macchinari, attrezzature e impianti per migliorare le condizioni di sicurezza dei lavoratori
  • hanno intenzione di provvedere alla rimozione e allo smaltimento di amianto (elemento nocivo per la salute) presente nei luoghi di lavoro.

L'agevolazione di questi contributi INAIL 2018 è molto consistente. Può infatti arrivare fino a 130.000 euro a fondo perduto e coprire fino al 65% dell'investimento sostenuto dall'azienda.

Significa che potenzialmente l'azienda che investe in maniera molto significativa sulla sicurezza (in termini economici), per quel tipo di investimento, apposta risorse "soltanto" per un totale del 35% dell'investimento che le permette di diminuire i rischi presenti in azienda e per i suoi lavoratori/collaboratori.

Una condizione che non si rispecchia in alcun altro bando nazionale o di carattere regionale che eroga contributi a fondo perduto. Anche per questo motivo il bando ISI INAIL viene spesso definito anche come il "bando dell'anno" per le imprese italiane. Il bando però non si limita al comparto manifatturiero o agricolo: contempla anche il comparto edile, quello metalmeccanico, fino a quello della ristorazione.

In particolare, a poter beneficiare dell'agevolazione possono essere tutte le imprese, anche quelle individuali, che operino nell'industria, nell'artigianato e nell'agricoltura e che siano iscritte alla camera di commercio.

Continua a leggere la guida:

Torna alle guide

iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professioni