Riconoscimento delle attività storiche della Lombardia

Richiedi informazioni

L.R. Lomb. 6/2010

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

E' sempre attivo il bando regionale per il riconoscimento di attività da inserire nel Registro Regionale dei luoghi storici del commercio in Lombardia.

È istituito presso la Giunta regionale l’elenco regionale delle attività storiche e di tradizione, costituito da un patrimonio informativo accessibile per via telematica ed avente carattere pubblico. La Direzione generale competente ne assicura e promuove la conoscenza.

Le attività storiche e di tradizione sono caratterizzate da una combinazione di fattori legati:

  • alla continuità nel tempo della gestione, dell’insegna e della merceologia offerta;
  • alla collocazione in strutture architettoniche, artistiche e decorative di pregio, nonché in contesti urbani di particolare interesse;
  • al mantenimento di attrezzature storiche;
  • all'espressività sociale, economica e culturale dell’offerta e dell’ambientazione in stretta coerenza con il contesto locale.

Il requisito della continuità nel tempo si intende soddisfatto nel caso di attività svolta per un periodo non inferiore a quaranta anni senza interruzione di continuità. La sospensione dell’attività per un periodo continuativo non superiore a un anno non viene considerata interruzione di continuità.

Sono categorie di tale patrimonio, distinte in ragione dell’attività svolta:

  • i negozi storici, intesi quali unità locali che svolgono attività di commercio al dettaglio in sede fissa, a loro volta suddivisi in:
    -storica attività;
    -negozio storico;
    -insegna storica e di tradizione.
  • i locali storici, intesi quali unità locali esclusivamente o prevalentemente dedite alla ristorazione o alla somministrazione di alimenti e bevande, a loro volta suddivisi in:
    -storica attività;
    -locale storico;
    -insegna storica e di tradizione.
  • le botteghe artigiane storiche, intese quali unità locali che svolgono la vendita diretta al dettaglio, a loro volta suddivise in:
    -storica attività artigiana;
    -bottega artigiana storica;
    -insegna artigiana storica e di tradizione.
  • le insegne storiche e di tradizione top.

La Direzione competente per materia provvede al riconoscimento delle attività storiche e di tradizione segnalate dalle camere di commercio, dagli enti locali, dalle associazioni di rappresentanza delle imprese e dalle associazioni dei consumatori. Ogni anno, con cadenza semestrale e comunque di norma entro il 15 marzo e il 15 ottobre, la Direzione competente per materia approva e pubblica le proposte di integrazione all’elenco regionale delle attività storiche e di tradizione.

Le proposte di riconoscimento possono essere presentate in ogni momento dell’anno, tenuto conto dei termini seguenti:

  • entro il 15 febbraio per il provvedimento di riconoscimento che la Direzione competente per materia approva di norma entro il 15 marzo di ogni anno;
  • entro il 15 settembre per il provvedimento di riconoscimento che la Direzione competente per materia approva di norma entro il 15 ottobre di ogni anno.
Riferimento di legge: L.R. Lomb. 6/2010Note scadenza: Bando sempre apertoDocumenti allegati (registrati per vederli): 1192_linee guida definitive.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei