Misure di sostegno all'industria tessile, moda e accessori

Richiedi informazioni

D.M. 18/12/2020

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

Contributo a fondo perduto del 50%.

In attuazione di quanto previsto dall’articolo 38-bis, comma 2, del D.L. 34/2020, si definiscono i criteri per la selezione delle domande, le spese ammissibili e le modalità di erogazione del contributo.

Dotazione finanziaria: euro 5.000.000,00.

Beneficiarie sono le piccole imprese non quotate, che non abbiano rilevato l’attività di un’altra impresa e non siano state costituite a seguito di fusione, e che:

  • risultino iscritte e “attive” nel Registro delle imprese della Camera di commercio territorialmente competente da non più di 5 anni;
  • svolgano in Italia una o più delle attività economiche (come codice prevalente) di cui all'ALLEGATO;
  • non abbiano ancora distribuito utili;
  • non fossero imprese in difficoltà (come disciplinato dal regolamento di esenzione) alla data del 31/12/2019.

Possono inoltre accedere alle agevolazioni le imprese in possesso dei requisiti di cui sopra che, alla data del 31/12/2019, non erano imprese in situazione di difficoltà ma lo sono diventate nel periodo dal 01/01/2020 al 30/06/2021.

Possono accedere alle agevolazioni anche le imprese che non dispongono di una sede legale e/o operativa nel territorio italiano, a condizione che le stesse siano costituite secondo le norme di diritto civile e commerciale vigenti nello Stato di residenza e risultino iscritte nel relativo registro delle imprese; la disponibilità di almeno una sede operativa sul territorio italiano deve essere dimostrata alla data di richiesta della prima erogazione dell’agevolazione.

Sono ammissibili i progetti:

  • finalizzati alla realizzazione di nuovi elementi di design;
  • finalizzati all’introduzione nell’impresa di innovazioni di processo produttivo;
  • finalizzati alla realizzazione e all’utilizzo di tessuti innovativi;
  • ispirati ai principi dell’economia circolare finalizzati al riciclo di materiali usati o all’utilizzo di tessuti derivanti da fonti rinnovabili;
  • finalizzati all’introduzione nell’impresa di innovazioni digitali.

Requisiti dei progetti:

  • essere realizzati presso una sede operativa ubicata in Italia;
  • prevedere spese comprese tra euro 50.000,00 e euro 200.000,00;
  • essere avviati dopo la presentazione della domanda;
  • essere ultimati entro 18 mesi dal provvedimento di concessione.

Spese ammissibili: macchinari, impianti e attrezzature nuovi di fabbrica (comprese le spese di installazione); brevetti, programmi informatici e licenze software; formazione (max. 10% del costo totale, ed erogata da terzi) del personale inerente gli aspetti su cui è incentrato il progetto. 
Non sono ammessi titoli di spesa inferiori a euro 500,00.

Nel limite del 20% della somma delle predette spese è inoltre ammissibile alle agevolazioni un importo a copertura delle esigenze di capitale circolante, da utilizzare per: materie prime, servizi necessari allo svolgimento delle attività dell’impresa, godimento di beni di terzi, personale impiegato nella realizzazione dei progetti di investimento.

Regime di aiuto: Reg. 651/2014.

Tipologia di istruttoria: valutativa a sportello.

Termini e modalità di presentazione delle domande: di prossima pubblicazione.

[tessile] [abbigliamento] [fashion] [accessori] [startup] [textile] [sostenibilità] [mise] [ministero dello sviluppo economico]

Riferimento di legge: D.M. 18/12/2020Note scadenza: Bando di prossima pubblicazioneDocumenti allegati (registrati per vederli): 1979_Normativa.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei