Incentivi per nuove aziende agricole di giovani agricoltori

Richiedi informazioni

PSR FEASR Lomb. 2014-2020 Operazione 6.1.01

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

Premio di primo insediamento fino a euro 50.000,00 ai giovani agricoltori.

Obiettivi: favorire l’accesso di giovani agricoltori qualificati al settore agricolo, e il ricambio generazionale.

Dotazione finanziaria: euro 1.500.000,00.

Beneficiari: giovani agricoltori che si insediano per la prima volta in un’azienda agricola, in qualità di:

  • a) titolare di una impresa individuale,
  • b) rappresentante legale di una società agricola di persone, di capitali o cooperativa.

Il primo insediamento deve avvenire in una impresa o in una società di cui alle precedenti lettere a) e
b) che abbia nel territorio della regione Lombardia:

  • il centro aziendale, se esistente, costituito dagli edifici rurali indicati nel fascicolo aziendale;
  • almeno il 50% della superficie agricola utilizzata (SAU) aziendale.

I soggetti richiedenti devono:

  • avere età compresa tra i 18 anni compiuti e i 40 anni non ancora compiuti;
  • avere iniziato l'insediamento per la prima volta in un'azienda agricola non più di 24 mesi prima della data di presentazione della domanda;
  • condurre un’azienda agricola con una dimensione economica, in termini di Produzione Standard, compresa tra euro 12.000,00 e 200.000,00 nel caso di azienda agricola ubicata in “Zona svantaggiata di montagna”; euro 18.000,00 e 200.000,00 nel caso di azienda agricola ubicata in “Altre zone”;
  • risultare agricoltori in attività;
  • possedere un’adeguata (e documentata) conoscenza e competenza professionale;
  • possedere l’attestato della qualifica di imprenditore agricolo professionale (IAP), anche sotto condizione;
  • presentare un Piano Aziendale per lo sviluppo dell’attività agricola;
  • presentare un bilancio previsionale di cinque anni;
  • insediarsi in qualità di titolare o legale rappresentante;
  • insediarsi in una nuova impresa che non deriva dalla suddivisione, successiva al 01/01/2014, tra coniugi, parenti fino al 2° grado o affini fino al 2° grado di un’azienda preesistente;
  • non avere rinunciato al premio concesso nell’attuale programmazione del PSR 2014-2020.

Zonizzazione. Sono distinte le domande presentate da richiedenti che conducono un’azienda la cui SAU ubicata in Lombardia ricade per più del 50% in:

  • a) zona svantaggiata di montagna, con questo intendendo che più del 50% della SAU lombarda ricade nel territorio dei Comuni compresi nell’ALLEGATO B del PSR 2014-2020;
  • b) altre zone.

Il sostegno consiste nell’erogazione di un premio per il primo insediamento dei giovani in agricoltura.
Nessun investimento è oggetto di finanziamento (ma devono essere documentate spese per l’inizio dell’attività per almeno il 50% dell’importo del premio). 
Gli interventi di cui al Piano aziendale per lo sviluppo dell’attività agricola devono essere conclusi entro e non oltre la "Data fine piano".

Il pagamento della prima rata è disposto successivamente alla data di pubblicazione sul BURL del provvedimento di ammissione. Il pagamento della seconda rata è disposto a conclusione del Piano aziendale (termine ultimo di pagamento: 31/12/2025).

Tipologia di istruttoria: valutativa a graduatoria.

Regime di aiuto: non aiuto di Stato.

Termini di presentazione delle domande: dal 17/03/2021 alle ore 12:00 del 20/06/2022.

[piano sviluppo rurale] [agricoltura] [lombardia] [giovani agricoltori] [psr] [fondi europei] [fondi UE]

Riferimento di legge: PSR FEASR Lomb. 2014-2020 Operazione 6.1.01 Scadenza: 20-06-2022Documenti allegati (registrati per vederli): 1120_Normativa2021.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei