Fabbrica intelligente e Agrifood

Agevolazione Growing
Richiedi informazioni

D.M. 05/03/2018 e s.m.i.

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

Contributo a fondo perduto fino al 70% e finanziamento agevolato pari al 20% dei costi ammissibili

Beneficiari: imprese che esercitano attività industriali dirette alla produzione di beni o servizi, attività intermediarie nella circolazione dei beni, attività di trasporto per terra, per acqua o per aria, attività bancarie o assicurative e altre attività ausiliarie delle precedenti, imprese agro-industriali che svolgono in prevalenza attività industriale, centri di ricerca.
Tali soggetti possono presentare progetti anche in forma congiunta (massimo tre soggetti co-proponenti); in tal caso possono beneficiare delle agevolazioni anche gli organismi di ricerca e (solo settore Agrifood) le imprese agricole che esercitano le seguenti attività: coltivazione del fondo, selvicoltura, allevamento di animali e attività connesse.

I soggetti beneficiari devono trovarsi in regime di contabilità ordinaria e disporre di almeno due bilanci approvati (due dichiarazioni dei redditi presentate per le imprese individuali e le società di persone).

Interventi ammissibili: realizzazione di attività di ricerca industriale e di sviluppo sperimentale finalizzate alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti, tramite lo sviluppo delle tecnologie abilitanti fondamentali, nell’ambito dei settori applicativi “Fabbrica intelligente” (soluzioni tecnologiche destinate a ottimizzare i processi produttivi, supportare i processi di automazione industriale, favorire la collaborazione produttiva tra imprese attraverso tecniche avanzate di pianificazione distribuita, di gestione integrata della logistica in rete) e “Agrifood” (soluzioni tecnologiche per la produzione, la conservazione, la tracciabilità e la qualità dei cibi) della Strategia nazionale di specializzazione intelligente approvata dalla Commissione europea nell'aprile del 2016.

Requisiti degli interventi:

  • essere realizzati dai soggetti ammissibili in una o più unità locali ubicate nelle regioni meno sviluppate e/o nelle regioni in transizione;
  • prevedere spese comprese tra euro 800.000,00 ed euro 5.000.000,00;
  • essere avviati non oltre tre mesi dalla data del decreto di concessione dell'agevolazione;
  • avere durata compresa tra 18 e 36 mesi.

Spese ammissibili:

  • personale dipendente o in rapporto di collaborazione o di somministrazione;
  • strumenti e attrezzature di nuova fabbricazione;
  • servizi di consulenza;
  • spese generali calcolate su base forfettaria nella misura del 25% del costo del progetto;
  • materiali utilizzati per lo svolgimento del progetto.

Il finanziamento agevolatonon assistito da forme di garanziaha una durata compresa tra 1 e 8 anni (oltre un periodo di preammortamento della durata massima di tre anni) e un tasso pari al 20% del tasso di riferimento, vigente alla data di concessione delle agevolazioni.

L'ammontare delle agevolazioni è rideterminato al momento dell'erogazione a saldo.

Termini di presentazione delle domande: dal 22/01/2019 e fino ad esaurimento fondi.

Riferimento di legge: D.M. 05/03/2018 e s.m.i.Note scadenza: Da 22/01/2019 fino ad esaurimentoDocumenti allegati (registrati per vederli): Info D.M. 05_03_2018 e s.m.i. fabbrica int. agrifood nuovo bando 2019.zip 1656_procedura valutativa a sportello.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001audit energeticoquestiobaqfondo professioni