Credito d'imposta librerie

Richiedi informazioni

L. 208/2015 art. 1 commi 319-321 e ss.mm.ii.

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

Credito d'imposta con un massimo di euro 20.000,00 annui.

Dotazione finanziaria: euro 5.000.000,00 annui.

Beneficiari: esercenti di attività commerciali che operano nel settore della vendita al dettaglio di libri in esercizi specializzati con codice ATECO principale 47.61 o 47.79.1.

Requisiti

  • sede legale nello Spazio Economico Europeo e residenza fiscale in Italia;
  • ricavi derivanti da cessione di libri pari ad almeno il 70% dei ricavi complessivamente dichiarati nell'esercizio finanziario precedente.

Caratteristiche dell'agevolazione: credito d'imposta fino all'importo massimo annuo di euro 20.000,00 per gli esercenti di librerie che non risultano ricomprese in gruppi editoriali dagli stessi direttamente gestite, e di euro 10.000,00 per gli altri esercenti.

Il credito d'imposta è parametrato, con riferimento al singolo punto vendita, alle seguenti voci:

a) imposta municipale unica -IMU; b) tributo per i servizi indivisibili -TASI; c) tassa sui rifiuti -TARI; d) imposta sulla pubblicità; e) tassa per l'occupazione di suolo pubblico; f) spese per locazione, al netto IVA; g) spese per mutuo; h) contributi previdenziali e assistenziali per il personale dipendente, e in riferimento agli importi dovuti nell'anno precedente la richiesta di credito di imposta. E' previsto un massimale di spesa per ciascuna voce.

Regime di aiuto: de minimis.

Utilizzo del credito: esclusivamente in compensazione.

Termini di presentazione delle domande: entro il 30 settembre di ogni anno.

[libri] [librerie] [credito d'imposta librerie] [esercenti] [commercio] [dettaglio] [ministero dei beni culturali]

Riferimento di legge: L. 208/2015 art. 1 commi 319-321 e ss.mm.ii.Scadenza: 30-09-2021Documenti allegati (registrati per vederli): 1488_Credito imposta librerie 2020.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei