Contributi per la rimozione di amianto da edifici pubblici

Richiedi informazioni

L.R. Lomb. 17/2003 art. 1-ter

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

Contributo a fondo perduto fino al 100% delle spese. Contributo massimo euro 250.000,00 per singolo intervento.

Obiettivo: i manufatti contenenti amianto sono ancora molto diffusi sul territorio regionale anche presso gli edifici di proprietà pubblica. La Legge 17/2003 prevede che la Regione conceda incentivi finalizzati alla rimozione e allo smaltimento in sicurezza di manufatti contenenti amianto da parte degli Enti pubblici.

Dotazione finanziaria: euro 10.000.000,00.

Beneficiari sono gli Enti situati in Lombardia, ovvero:

  • Comuni, Unioni di Comuni e loro forme associative;
  • Comunità montane;
  • Province e Città metropolitana.

Per la definizione di “edificio” si fa riferimento alla definizione contenuta nel “Regolamento Edilizio Tipo” (RET) approvato con D.g.r. 695/2018.

Per ogni edificio potrà essere presentata una sola domanda; ciascun Ente potrà presentare più domande riferite a edifici diversi.

Sono ammissibili interventi di rimozione e smaltimento di manufatti contenenti amianto (coperture in cemento-amianto; altri manufatti in cemento-amianto posti all’interno degli edifici; pavimenti in vinyl-amianto; manufatti in amianto friabile) compreso il successivo (eventuale) ripristino dei manufatti.

I manufatti devono essere stati denunciati all'ATS prima della presentazione della domanda; gli interventi dovranno riguardare edifici di qualsiasi destinazione d’uso, di proprietà dei soggetti richiedenti ed ubicati in Lombardia; tempistica degli interventi: dal giorno successivo alla pubblicazione del decreto di approvazione dell’elenco delle domande ammesse (le sole spese tecniche preliminari possono essere sostenute precedentemente).

Gli interventi dovranno essere conclusi e rendicontati entro il 31/10/2022.

Spese ammissibili: lavori di rimozione, costi di trasporto e smaltimento; lavori e forniture per l’eventuale ripristino dei manufatti rimossi (IVA compresa; tali spese sono ammissibili secondo determinate percentuali massime rispetto alle spese di rimozione, trasporto e smaltimento); oneri della sicurezza relativi all’esecuzione dei lavori di rimozione e sostituzione; spese tecniche per la realizzazione dell’intervento (max. 10% delle spese complessive).

Tipologia di istruttoria: valutativa a graduatoria.

Termini di presentazione delle domande: dalle 10.00 del 22/02/2021 alle 16.00 dell'11/03/2021.

[amianto] [edifici] [eternit] [sicurezza] [bonifica] [lombardia] [pubbliche amministrazioni]

Riferimento di legge: L.R. Lomb. 17/2003 art. 1-terScadenza: 11-03-2021Documenti allegati (registrati per vederli): 1967_Normativa.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei