Contributi per interventi di rigenerazione urbana

Richiedi informazioni

D.g.r. Lomb. 3944/2020

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

Contributo a fondo perduto fino al 100% delle spese ammissibili, e fino a un massimo di euro 500.000,00.

Obiettivo: stimolare la rigenerazione urbana quale azione prioritaria non solo per ridurre il consumo di suolo, ma anche per migliorare la qualità funzionale, ambientale e paesaggistica dei territori e degli insediamenti, nonché le condizioni socioeconomiche della popolazione, in modo che la riqualificazione dei territori possa tradursi in un incentivo agli investimenti quale “volano” per la ripresa economica.

Dotazione finanziaria: euro 100.000.000,00.

Guarda la nostra VIDEO NEWS.

Beneficiari: Comuni lombardi, in forma singola o associata (Comunità montane, Unione di Comuni o altre modalità di intesa o di aggregazione tra Comuni).

I progetti ammissibili dovranno riguardare aree/immobili di proprietà pubblica (proprietà del Comune che presenta l’istanza ovvero del Demanio dello Stato o di altra Amministrazione pubblica e nella disponibilità esclusiva del medesimo Comune istante in virtù di un titolo che ne legittimi la detenzione) e dovranno essere afferenti a una o entrambe le seguenti tipologie:

  1. recupero, riqualificazione e adeguamento funzionale, strutturale e impiantistico di immobili, tra cui anche interventi di eliminazione barriere architettoniche, di prevenzione dei rischi naturali, tra cui il rischio idrogeologico e sismico, di riqualificazione energetica e acustica; 
  2. riqualificazione di spazi pubblici e di aree verdi urbane e miglioramento dell’accessibilità e della mobilità.

Sono esclusi interventi di manutenzione ordinaria e (per il punto 1) di nuova costruzione.

Spese ammissibili (a decorrere dal 30/11/2020):

  • realizzazione di opere e lavori, comprensive degli oneri della sicurezza;
  • acquisizione di beni capitali e immobilizzazioni materiali e immateriali;
  • spese tecniche di progettazione, di verifica, validazione, direzione dei lavori, coordinamento della sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, collaudo;
  • oneri per somme a disposizione risultanti dal Quadro Tecnico Economico (QTE) di progetto relativo all’intervento o al programma di interventi.

Investimento minimo: euro 100.000,00. Inizio dei lavori: entro il 30/11/2021. Presentazione del collaudo o del certificato di regolare esecuzione: entro il 20/11/2022.

Ciascun Comune, in forma singola o associata, può presentare una sola domanda.

Tipologia di istruttoria: valutativa a graduatoria.

Termini di presentazione delle domande: dalle 10.00 del 01/02/2021 alle 16.00 del 12/03/2021.

[città] [comuni] [edilizia pubblica] [opere pubbliche] [covid] [covid 19] [dpcm] [riqualificazione] [centri storici]

Riferimento di legge: D.g.r. Lomb. 3944/2020Scadenza: 12-03-2021Documenti allegati (registrati per vederli): 1947_Normativa_B.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei