Contributi per Calcolo ad alte prestazioni

Richiedi informazioni

D.M. 05/03/2018 e s.m.i.

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

Contributo a fondo perduto (ed eventuale finanziamento agevolato) fino alla concorrenza massima dell'80% delle spese ammissibili.

Dotazione finanziaria: euro 190.000.000,00.

Beneficiariimprese di qualsiasi dimensione che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria, centri di ricerca. Per i soli progetti congiunti (fino a cinque), anche gli Organismi di ricerca e, per i progetti del settore applicativo “Agrifood”, anche le imprese agricole che esercitano le attività di cui all’art. 2135 (coltivazione del fondo, selvicoltura, allevamento di animali e attività connesse). 
Calcolo ad alte prestazioni: soggetti proponenti, le cui proposte progettuali sono state selezionate nei bandi emanati nel corso del 2019 dall’impresa comune europea EuroHPC.

Interventi ammissibili. Proposte progettuali che prevedono lo svolgimento di attività di ricerca industriale e sviluppo sperimentale finalizzate alla realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti o servizi esistenti, tramite lo sviluppo delle tecnologie abilitanti fondamentali, nell’ambito delle traiettorie tecnologiche relative ai settori applicativi della Strategia nazionale di specializzazione intelligente, ovvero:

  • “Fabbrica intelligente”: soluzioni tecnologiche destinate all’ottimizzazione dei processi produttivi e di automazione industriale, alla gestione integrata della logistica in rete, alle tecnologie di produzione di prodotti realizzati con nuovi materiali, alla meccatronica, alla robotica, e simili;
  • “Agrifood”: soluzioni tecnologiche per la produzione, la conservazione, la tracciabilità e la qualità dei cibi, relative ai comparti produttivi riconducibili all’agricoltura e alle attività connesse, alle foreste e all’industria del legno, all’industria della trasformazione alimentare e delle bevande, all’industria meccano-alimentare, del packaging e dei materiali per il confezionamento;
  • “Scienze della vita”: comprende tutte le discipline rivolte allo studio della materia e delle specie viventi, dai livelli elementari agli organismi superiori, all’uomo, agli animali, alle piante;
  • “Calcolo ad alte prestazioni”: tecnologie e metodologie di calcolo parallelo e distribuito fino alle scale estreme; ambienti di sviluppo necessari a supportare l’uso scientifico e industriale di queste tecnologie; applicazioni scientifiche e industriali in tutti i settori di interesse.

Ciascuna proposta progettuale può riguardare uno solo dei settori applicativi di cui sopra. 

Spese ammissibili

  • personale dipendente del soggetto proponente o in rapporto di collaborazione con contratto a progetto, con contratto di somministrazione di lavoro, ovvero titolare di specifico assegno di ricerca, limitatamente a tecnici, ricercatori ed altro personale ausiliario;
  • strumenti e attrezzature di nuova fabbricazione;
  • servizi di consulenza e altri servizi utilizzati per l’attività del progetto di ricerca e sviluppo, inclusa l’acquisizione o l’ottenimento in licenza dei risultati di ricerca, dei brevetti e del know-how;
  • spese generali calcolate su base forfettaria nella misura del 25% dei costi diretti ammissibili del progetto;
  • materiali utilizzati per lo svolgimento del progetto.

I progetti devono avere costi ammissibili compresi tra euro 5.000.000,00 e euro 40.000.000,00.

Le agevolazioni sono concesse sulla base di una procedura valutativa negoziale: i soggetti proponenti devono presentare al Ministero una proposta progettuale per consentire la valutazione dell’innovatività tecnologica dell’iniziativa e la rilevanza strategica per il sistema economico.

Tipologia ed entità del contributo.

Contributo diretto alla spesa, eventualmente integrato dal finanziamento agevolato, per un importo definito nell’ambito della fase di negoziazione. L'intensità di aiuto per ciascun beneficiario non supera:

a) il 50% dei costi ammissibili per la ricerca industriale;
b) il 25% dei costi ammissibili per lo sviluppo sperimentale;
L'intensità di aiuto per la ricerca industriale e lo sviluppo sperimentale può essere aumentata fino a un massimo dell'80% dei costi ammissibili in presenza di specifici requisiti.
 
Avvio del progetto: successivo alla data di presentazione della proposta progettuale e, comunque, non oltre 3 mesi dalla data del decreto di concessione. Durata massima del progetto: 36 mesi.
 
Termini di presentazione delle domande: bando chiuso per esaurimento fondi; rimane aperto solo lo sportello per la presentazione delle proposte relative al settore "calcolo ad alte prestazioni".
Riferimento di legge: D.M. 05/03/2018 e s.m.i.Note scadenza: Fino ad esaurimento fondiDocumenti allegati (registrati per vederli): 1565_Info D.M. 05_03_2018 e s.m.i. Calcolo alte prestazioni.zip 1565_2019_B.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei