Bando "Made": selezione di progetti di innovazione, ricerca e sviluppo

Richiedi informazioni

D.M. 12/09/2017

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

Contributo a fondo perduto fino al 50%, con un massimo di euro 100.000,00.

MADE è uno dei centri di competenza che, in seguito al Decreto Direttoriale del Ministero dello Sviluppo Economico del 29/01/2018, è stato riconosciuto come uno dei poli di eccellenza per lo sviluppo di attività di orientamento e formazione e di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale sui temi dell’Industria 4.0. Il centro si rivolge in particolar modo alle piccole e medie imprese manifatturiere con l’obiettivo di supportare l’adozione di tecnologie digitali per l’innovazione di prodotto, di servizio e di processo.

Obiettivo del bando: selezionare proposte di progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale sui temi dell’Industria 4.0, che saranno realizzati attraverso le competenze e le strumentazioni di cui MADE è dotato.
Dotazione finanziaria: euro 1.200.000,00.

Beneficiarie sono le imprese (in forma individuale o in forma aggregata) dotate di una stabile organizzazione in Italia.

Attività progettuali e ambiti tecnici di intervento. Ogni impresa o aggregazione di imprese potrà candidare una o più proposte progettuali, ciascuna delle quali dovrà essere coerente con almeno una delle attività progettuali seguenti:

  1. strategia Industria 4.0: realizzazione di un piano di adozione delle tecnologie digitali e delle competenze strategiche per garantire a un’azienda l’evoluzione verso l’industria 4.0 in termini di efficienza e di efficacia dei processi, coerentemente agli obiettivi aziendali;
  2. progetti di innovazione: progetti di ricerca industriale, di sviluppo sperimentale e di innovazione (di prodotto, di processo o di modelli organizzativi) necessari per sostenere la traduzione di idee innovative in concetti dimostrabili anche attraverso l’utilizzo delle 6 Aree e dei 25 Asset tecnologici presenti in MADE (vd. appendice);
  3. demo e test: sviluppo di demo, prototipi, Proof of Concept (PoC) e Test-Bed in ambito Industria 4.0, utilizzando ambienti e strumenti tecnici, tecnologici e metodologici e know-how disponibili nelle 6 Aree e nei 25 Asset tecnologici presenti in MADE (vd. appendice);
  4. scouting tecnologico: individuazione delle tecnologie e dei partner tecnologici più adatti a sviluppare l’innovazione di prodotto e di processo, definendo una strategia tecnologica aziendale coerente con i trend che caratterizzano il settore;
  5. consulenza tecnologica: attività di consulenza e studi di fattibilità finalizzati all’implementazione di soluzioni tecnologiche, organizzative e gestionali atte a migliorare i processi delle imprese in ottica Industria 4.0;
  6. validazione di progetti Industria 4.0: valutazione in merito all’adeguatezza delle tecnologie, delle metodologie e dell’esecuzione dei progetti di innovazione rispetto agli obiettivi prefissati e allo stato dell’arte.

Tali attività progettuali dovranno fare riferimento agli ambiti tecnici di Industria 4.0, ovvero: progettazione, ingegnerizzazione e sviluppo prodotto; pianificazione, controllo avanzamento e monitoraggio real-time della produzione; tecnologie digitali per la gestione del fine ciclo del prodotto; controllo e monitoraggio energetico; strumenti digitali a supporto di metodologie di economia circolare e sostenibilità; tracciatura di prodotto e gestione della qualità; sistemi digitali di supporto all’operatore; tecnologie e sistemi digitali per la simulazione dei processi industriali; tecnologia e processo additivo; robotica collaborativa; cyber‐Security industriale; strumenti digitali a supporto di politiche di manutenzione 4.0; strumenti digitali a supporto di politiche di lean 4.0; intelligenza artificiale e Big Data Analytics; logistica interna e tracciabilità; strumenti e soluzioni digitali per l’integrazione di reti 5G e tecnologie emergenti in ambito industriale.

I progetti dovranno prevedere:

  • una durata complessiva non superiore a 12 mesi (con possibilità di una proroga, motivata, di ulteriori 6 mesi);
  • un livello di maturità tecnologica (Technology Readiness Level, TRL) compreso in un intervallo tra TRL 5 e 8 e che dovrà raggiungere, al termine delle attività, un livello almeno pari a TRL 7;
  • il coinvolgimento del Centro di Competenza MADE per lo svolgimento delle attività di ricerca contrattuale, consulenza tecnologica e supporto.

Spese ammissibili (sostenute a decorrere dalla data di inizio lavori): spese per la ricerca contrattuale sostenute alle normali condizioni di mercato; spese relative ai servizi di consulenza e servizi equivalenti utilizzati esclusivamente ai fini del progetto. Le spese dovranno essere dedicate interamente al coinvolgimento delle competenze e delle strumentazioni di cui MADE è dotato.

Intensità di aiuto:

  • spese per ricerca industriale e studi di fattibilità: contributo del 50%;
  • spese per sviluppo sperimentale: contributo del 25%, che può essere aumentato (fino all'intensità massima del 50%) come segue:
    - del 10% per le medie imprese e del 20% per le piccole imprese; 
    - del 15% se i risultati del progetto sono ampiamente diffusi attraverso conferenze, pubblicazioni, banche dati di libero accesso, software open source o gratuito;
  • spese dedicate alle attività di innovazione delle PMI, dei loro processi e della loro organizzazione: contributo del 50%.

Tipologia di istruttoria: valutativa a graduatoria. Il possesso del rating di legalità può costituire criterio preferenziale a parità di punteggio in graduatoria.

Regime di aiuto: Reg. 651/2014.

Termini di presentazione delle domande: entro il 20/04/2021.

[made] [made 2021] [r&s] [innovazione] [transizione 4.0] [innovation hub] [digital innovation hub] [ricerca e sviluppo]

Riferimento di legge: D.M. 12/09/2017Scadenza: 20-04-2021Documenti allegati (registrati per vederli): 1815_Normativa2021.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei