Bando Archè - Sostegno alle startup e ai nuovi professionisti

Richiedi informazioni

D.g.r. Lomb. 3494/2020

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

Contributo a fondo perduto fino al 50% e fino a euro 75.000,00.

Obiettivo: sostegno alle start up già costituite e attive da almeno un anno che, nel fronteggiare un mutamento profondo del contesto economico ed operativo conseguente alla crisi da Covid-19, necessitano di riorientare e sviluppare la propria attività e il proprio percorso di crescita al fine di evitare l’entrata in crisi. L’intervento finanzia progetti di rafforzamento per dotarsi delle necessarie risorse materiali e immateriali, utili a rinforzare e consolidare la propria posizione operativa e di mercato.

Dotazione finanziaria complessiva: euro 10.400.000,00.
Riserva per le startup innovative: euro 3.000.000,00.
Riserva per le startup culturali e creative: euro 2.400.000,00.

Beneficiari

  • micro, piccole e medie imprese aventi sede operativa in Lombardia, attive da un minimo di 12 mesi e fino a un massimo di 48 mesi;
  • professionisti singoli o associati attivi da più di 12 mesi fino a 48 mesi.

I professionisti (singoli o associati) iscritti al registro delle imprese dovranno partecipare in qualità di MPMI.

Esclusioni: imprese rientranti in una delle situazioni di difficoltà ai sensi del Regolamento (UE) n. 651 del 2014 al 31 dicembre 2019, qualora il contributo sia concesso nell’ambito del Quadro Temporaneo; imprese rientranti nelle specifiche esclusioni di cui all’art. 1 del Regolamento (UE) n. 1407/2013, qualora il contributo sia concesso in regime de minimis; attività relative ai seguenti codici ATECO: sezione A, B, K, L, O, R.92, U.

Sono ammesse le seguenti startup culturali e creative: codici Ateco sezioni R.90, R.91; J.58, J59, J60, J.62, J.63.12, J.63.9, C18.1; M71, M73.1, M74.
Sono ammesse le start up innovative iscritte nella sezione speciale del Registro delle Imprese.

Sono ammissibili progetti di rafforzamento per la realizzazione di investimenti (materiali e immateriali) necessari alle fasi di prima operatività, nonché a consolidare ed espandere le attività di impresa/professionale.

Durata dei progetti: 15 mesi a partire dal 12/08/2020.

Spese ammissibili (tempistica: dal 12/08/2020 al termine di realizzazione del progetto):

  1. affitto per la durata del progetto di sedi produttive, logistiche, commerciali all’interno del territorio regionale (escluso leasing). Corrispettivi per l’utilizzo di spazi di lavoro esclusivo o condiviso all’interno di strutture di supporto quali incubatori, acceleratori, spazi di coworking, inclusi i servizi accessori;
  2. spese per servizi di Advisory con il compito di accompagnare le start up nella fase di consolidamento, nella misura massima del 20% della spesa totale;
  3. spese di adeguamento dell’impiantistica generale solo se direttamente correlate all’installazione di beni oggetto dell’investimento; spese per interventi strutturali all’impianto di aerazione della struttura solo se finalizzate al miglioramento della sicurezza sanitaria;
  4. acquisto e leasing di impianti, macchinari, attrezzature (solo per contratti di leasing stipulati successivamente alla data di presentazione della domanda); non saranno ammessi beni usati;
  5. acquisto di software, licenze d’uso e servizi software di tipo cloud e saas e simili, brevetti e licenze d’uso sulla proprietà intellettuale, nella misura massima del 60% della spesa totale di progetto;
  6. spese per le certificazioni di qualità, il deposito dei marchi e la registrazione dei brevetti;
  7. strumenti e macchinari per la sanificazione e disinfezione degli ambienti aziendali e sistemi di misura e controllo della temperatura corporea a distanza, anche con sistemi di rilevazione biometrica, nella misura massima del 10% della spesa totale di progetto;
  8. altri servizi di consulenza esterna specialistica (legale, fiscale) non relativa all’ordinaria amministrazione, nella misura massima del 3% delle spese di cui ai punti da 1 a 7. Sono escluse le consulenze riguardanti la partecipazione al bando;
  9. spese generali riconosciute in maniera forfettaria nella misura massima del 7% delle spese di cui ai punti da 1 a 7.

Saranno ammissibili solamente spese riferibili alla sede operativa del soggetto beneficiario sita in Lombardia e indicata in fase di domanda.

Spesa minima: euro 30.000,00.

Ogni impresa può presentare una sola domanda di agevolazione.

Regime di aiuto: Quadro temporaneo fino al 31/12/2020 (salvo proroghe); successivamente de minimis.

Tipologia di istruttoria: procedura valutativa con graduatoria.

Termini di presentazione delle domande: dalle ore 12:00 dell’11/09/2020 e fino alle ore 17:00 del 29/09/2020.

[archè] [bando archè 2020] [startup] [covid] [covid 19] [investimenti] [ripartenza]

Riferimento di legge: D.g.r. Lomb. 3494/2020Scadenza: 29-09-2020Documenti allegati (registrati per vederli): 1726_Nuovo bando agosto settembre 2020_M.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei