Azzeramento dell'aliquota Irap

Richiedi informazioni

L.R. Lomb. 10/2003 art.77

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

Regione Lombardia intende sostenere interventi atti ad agevolare le imprese, in particolare quelle che si impegnano a mantenere in Lombardia la loro presenza, salvaguardando l’occupazione e il lavoro.

L’agevolazione fiscale prevista (azzeramento dell'aliquota IRAP) è valida per il periodo di imposta di inizio dell’attività e per i due periodi di imposta successivi e continuativi.
A tal fine, il possesso dei requisiti indispensabili per il riconoscimento del beneficio deve essere conservato per tutto il periodo dell’agevolazione.

Sono beneficiarie le imprese:

  • costituite tra il 01/01/2020 e il 31/12/2022 in ambiti di rigenerazione urbana, o anche in immobili dismessi individuati dai comuni o in edifici rurali dismessi o abbandonati, oggetto di recupero;
  • con sede legale od operativa nel territorio della Lombardia.

L’agevolazione non si applica alle grandi strutture di vendita.

Non sono inoltre ammesse le attività per le quali non è previsto l’obbligo di iscrizione alla Camera di Commercio.

L’agevolazione regionale spetta limitatamente all’imponibile determinato ai fini IRAP per le sedi di attività localizzate in Lombardia.

Il beneficio non si applica qualora l’attività venga riavviata a seguito di cessazione, anche parziale, di un insediamento commerciale già esistente nel periodo intercorrente tra il 15/08/2018 e il 31/12/2020.

Qualora l’attività di impresa venga trasferita fuori dal territorio regionale prima di tre anni dall’insediamento in Lombardia, il beneficio fiscale conseguito negli anni precedenti costituisce debito tributario.

L’agevolazione IRAP si applica nei comuni nei quali:

  • il Documento di Piano abbia individuato gli ambiti nei quali avviare processi di rigenerazione urbana e territoriale;
  • il consiglio comunale abbia effettuato l’individuazione di tali ambiti;
  • con deliberazione consiliare entro sei mesi dall'entrata in vigore della L.R. 18/19 vengano individuati gli immobili di qualsiasi destinazione d'uso, dismessi da oltre cinque anni, che causano criticità per uno o più dei seguenti aspetti: salute, sicurezza idraulica, problemi strutturali che ne pregiudicano la sicurezza, inquinamento, degrado ambientale e urbanistico-edilizio;
  • si trovino immobili già individuati dai comuni come degradati e abbandonati;
  • si trovino edifici rurali dismessi o abbandonati dall'uso agricolo ed esistenti alla data di entrata in vigore della L.R. 18/19. Tali edifici possono essere oggetto di recupero e di uso anche diverso da quello agricolo.

Termini di fruizione: in sede di dichiarazione annuale IRAP gli interessati provvederanno a evidenziare la fruizione del beneficio utilizzando gli appositi codici di aliquota.

[irap] [azzeramento irap] [annullamento irap] [lombardia] [commercio] [artigianato] [rigenerazione urbana] [degrado] [degrado urbano] [commercio e artigianato] [edifici rurali] [agricoltura]

Riferimento di legge: L.R. Lomb. 10/2003 art.77Scadenza: 31-12-2020Documenti allegati (registrati per vederli): 1415_bando 2020.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei