Azioni di rete per il lavoro - Fase II

Richiedi informazioni

D.g.r. Lomb. 4074/2020

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

L’emergenza sanitaria dovuta alla pandemia COVID-19 da febbraio 2020 ha colpito in modo significativo e intenso il mercato del lavoro lombardo. Regione Lombardia intende accompagnare la riqualificazione e il reinserimento di gruppi di lavoratori in cerca di nuova occupazione o coinvolti in processi di crisi, con strumenti innovativi.

A tal fine, Regione Lombardia intende rilanciare le Azioni di rete per il lavoro, non solo per supportare il mantenimento dei livelli occupazionali nei settori/filiere produttive più compromessi dalla crisi, ma anche per favorire la ripresa economica.

Dotazione finanziaria: euro 5.000.000,00.

Destinatari: persone in cerca di nuova occupazione provenienti da una o più unità produttive/operative ubicate in Lombardia, e in possesso dei requisiti seguenti:

  • occupati sospesi percettori di un ammortizzatore sociale in costanza di rapporto di lavoro, esclusivamente ove siano prevedibili degli esuberi;
  • disoccupati, residenti o domiciliati in Regione Lombardia, espulsi dal mercato del lavoro da aziende in crisi, percettori o meno di strumenti di sostegno al reddito, cessati da rapporto di lavoro di tipo subordinato.

La domanda per accedere al contributo previsto deve essere presentata da un partenariato, con le seguenti caratteristiche:

  • il soggetto capofila deve essere un operatore accreditato da Regione Lombardia ai servizi al lavoro;
  • la rete di partenariato deve comprendere almeno tre soggetti (incluso il capofila), tra: operatori accreditati ai servizi al lavoro e/o di formazione, pubblici e privati; centri per l’impiego; aziende; enti locali territoriali; parti sociali; distretti e metadistretti industriali; distretti commerciali; camere di commercio; fondazioni grant making; advisor o consulenti direzionali o di outplacement; consulenti/società di outplacement; organizzazioni del terzo settore; operatori autorizzati nazionali; agenzie per il lavoro (APL); istituzioni scolastiche, formative e universitarie.

Interventi ammissibili: percorsi di ricollocazione composti da servizi a processo e a risultato.

Sono previste:

  • una fase preliminare di erogazione dei servizi di accesso, orientamento e formazione, funzionali a fornire alle persone le informazioni, le conoscenze, le competenze e le esperienze utili a ricollocarsi nel mondo del lavoro;
  • una fase di assistenza intensiva, rappresentata alternativamente dai servizi di:
    - inserimento e avvio al lavoro;
    - promozione e accompagnamento al tirocinio;
    - accompagnamento all’avvio di impresa.

Il progetto deve obbligatoriamente prevedere per tutti i lavoratori l’erogazione di almeno uno dei servizi di orientamento e di almeno uno dei servizi di assistenza intensiva. La durata massima del progetto è di 12 mesi dalla data di avvio e i progetti devono concludersi entro il 31/12/2022. Il numero di destinatari che devono essere presi in carico dalla rete nell’ambito del progetto va da un minimo di 10 ad un massimo di 100 persone.

I progetti saranno oggetto d’istruttoria rispetto alla presenza e alla completezza della documentazione richiesta. Il contributo massimo erogabile per ciascun progetto è definito in funzione del numero dei destinatari e va da euro 70.000,00 a euro 250.000,00.

Termini e modalità di presentazione delle domande: di prossima pubblicazione.

[lavoro] [occupazione] [rete] [lombardia] [mobilità] [ricollocamento] [dpcm] [covid] [covid 19]

Riferimento di legge: D.g.r. Lomb. 4074/2020Note scadenza: Bando di prossima pubblicazioneDocumenti allegati (registrati per vederli): 1499_FaseII.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei