Agevolazioni alle imprese che perseguono finalità sociali

Richiedi informazioni

D.M. 03/07/2015

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

Finanziamento agevolato con tasso pari allo 0,50% annuo, ed eventuale contributo a fondo perduto fino al 5% delle spese.

I beneficiari sono:

  • imprese sociali di cui decreto legislativo 24 marzo 2006, n. 155 e s.m.i.;
  • cooperative sociali di cui alla legge 8 novembre 1991, n. 381 e s.m.i., anche non aventi qualifica di imprese sociali ai sensi del decreto legislativo 24 marzo 2006, n. 155, e relativi consorzi, come definiti dall’articolo 8 della legge predetta;
  • società cooperative aventi qualifica di ONLUS ai sensi del decreto legislativo 4 dicembre 1997, n. 460 e s.m.i.

Le imprese richiedenti devono:

  • essere in regime di contabilità ordinaria;
  • avere ricevuto una positiva valutazione del merito di credito da parte di una Banca finanziatrice e disporre di una delibera di finanziamento adottata dalla medesima Banca finanziatrice per la copertura finanziaria del programma di investimenti proposto.
    Nel caso di grandi imprese, ai sensi dei Regolamenti de minimis, la valutazione della capacità economico-finanziaria deve assegnare all’impresa richiedente un rating comparabile almeno a B.

I progetti devono:

  • essere compatibili con le rispettive finalità statutarie;
  • essere organici e funzionali all’attività esercitata;
  • essere avviati successivamente alla presentazione della domanda di agevolazione.

Le spese ammesse sono le seguenti:

  • suolo aziendale e sue sistemazioni (max. 10% del valore del progetto);
  • fabbricati, opere edili e murarie, comprese le ristrutturazioni;
  • macchinari, impianti ed attrezzature varie nuovi di fabbrica;
  • programmi informatici commisurati alle esigenze produttive e gestionali dell’impresa;
  • brevetti, licenze e marchi;
  • formazione specialistica dei soci e dei dipendenti dell’impresa beneficiaria;
  • consulenze specialistiche, quali studi di fattibilità economico-finanziaria, progettazione e direzione lavori, studi di valutazione di impatto ambientale;
  • oneri per le concessioni edilizie e collaudi di legge;
  • spese per l’ottenimento di certificazioni ambientali o di qualità;
  • spese generali inerenti allo svolgimento dell’attività d’impresa (max. 20% del valore del progetto).

Entità e forma dell'agevolazione:

Finanziamento agevolato di durata fino a 15 anni, comprensiva di un periodo di preammortamento massimo di 4 anni al tasso dello 0,5%. Al finanziamento agevolato deve essere associato un finanziamento bancario, a tasso di mercato e di pari durata per una copertura totale delle spese ammissibili pari all’80% dell’importo complessivo del programma d’investimento, di cui una quota pari al 70% a titolo di finanziamento agevolato e una quota pari al 30% di finanziamento bancario. Per i soli programmi che prevedono investimenti non superiori a 3 milioni di euro al finanziamento agevolato può essere aggiunto un contributo a fondo perduto, nel limite massimo del 5 per cento delle spese ammissibili complessive.

I termini di presentazione sono i seguenti: dal 07/11/2017 fino ad esaurimento fondi.

Riferimento di legge: D.M. 03/07/2015Note scadenza: Fino ad esaurimento fondiDocumenti allegati (registrati per vederli): Finanziamenti imprese operanti economia sociale.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei