AL VIA - agevolazioni per valorizzazione investimenti aziendali

Richiedi informazioni

POR FESR Lomb. 2014-2020 Asse III Azione III.3.C.1.1

Agevolarating:

Fondi disponibiliModulisticaEntità agevolazioniProcedura

AL VIA è strutturato in 3 possibili Linee di intervento:

1. LINEA SVILUPPO AZIENDALE: investimenti per lo sviluppo aziendale da realizzarsi nell’ambito di generici piani di sviluppo;
2. LINEA RILANCIO AREE PRODUTTIVE: investimenti per lo sviluppo aziendale basati su programmi di ammodernamento e ampliamento produttivo legati a piani di riqualificazione e/o riconversione territoriale di aree produttive;
3. LINEA INVESTIMENTI AZIENDALI FAST: investimenti produttivi basati su programmi di rinnovamento e/o ampliamento produttivo da realizzarsi nell’ambito di generici piani di sviluppo o riconversione con spese ammissibili legate anche ai protocolli di sicurezza Covid-19.

Dotazione finanziaria: euro 82.000.000,00 per il Fondo di Garanzia AL VIA; euro 51.500.000,00 per i contributi in conto capitale.

Beneficiarie sono le PMI in possesso dei requisiti seguenti:

  • iscritte al Registro delle imprese;
  • con sede operativa in Lombardia al momento della concessione della garanzia ed erogazione del contributo in conto capitale;
  • operative da almeno 24 mesi;
  • con codice ATECO primario appartenente ad una delle seguenti categorie: C, F, H, J, M, N (sono previste alcune esclusioni) oppure, indipendentemente dal codice Ateco primario di appartenenza le PMI iscritte all’Albo delle imprese agromeccaniche di Regione Lombardia.

Interventi ammissibili: i progetti dovranno essere realizzati in un ambito che risulti in relazione con una delle aree di specializzazione individuate dalla Strategia regionale di specializzazione intelligente per la ricerca e l’innovazione (S3).

Linea Sviluppo aziendale

I progetti devono essere realizzati nel termine massimo di 15 mesi a partire dalla data del decreto di concessione del contributo in conto capitale e della Garanzia.

Spese ammissibili (sostenute dopo la presentazione della domanda):

  • a) acquisto di macchinari, impianti specifici e attrezzature, arredi nuovi di fabbrica necessari per il conseguimento delle finalità produttive;
  • b) acquisto di sistemi gestionali integrati (software & hardware);
  • c) acquisizione di marchi, di brevetti e di licenze di produzione;
  • d) opere murarie, opere di bonifica, impiantistica e costi assimilati, anche finalizzati all’introduzione di criteri di ingegneria antisismica (max. 20% del totale delle spese).

Linea Rilancio aree produttive

I progetti devono essere realizzati nel termine massimo di 18 mesi a partire dalla data del decreto di concessione del contributo in conto capitale e della garanzia.

Spese ammissibili (sostenute dopo la presentazione della domanda):

  • a) acquisto di macchinari, impianti specifici e attrezzature, arredi nuovi di fabbrica necessari per il conseguimento delle finalità produttive;
  • b) acquisto di sistemi gestionali integrati (software & hardware);
  • c) acquisizione di marchi, di brevetti e di licenze di produzione;
  • d) opere murarie, opere di bonifica, impiantistica e costi assimilati, anche finalizzati all’introduzione di criteri di ingegneria antisismica;
  • e) acquisto di proprietà/diritto di superficie in relazione ad immobili destinati all’esercizio dell’impresa.

Le voci di cui alle lettere d) ed e) non potranno superare complessivamente il 50% del totale delle spese ammissibili.

Linea Investimenti aziendali fast.

I progetti devono essere realizzati nel termine massimo di 8 mesi a partire dalla data del decreto di concessione del contributo in conto capitale e della garanzia.

Spese ammissibili (sostenute dopo la presentazione della domanda):

  • a) acquisto di macchinari, impianti specifici e attrezzature, arredi nuovi di fabbrica necessari per il conseguimento delle finalità produttive;
  • b) acquisto di sistemi gestionali integrati (software & hardware);
  • c) acquisizione di marchi, di brevetti e di licenze di produzione;
  • d) opere murarie, opere di bonifica, impiantistica e costi assimilati, anche finalizzati all’introduzione di criteri di ingegneria antisismica (max. 20% del totale delle spese);
  • e) ulteriori tipologie di spese nel limite del 15% del totale delle spese ammissibili:
    i. macchinari relativi ai sistemi di misurazione e controllo della temperatura corporea a distanza, anche con sistemi di rilevazione biometrica;
    ii. sistemi software e sistemi IOT per il distanziamento e la sicurezza dei lavoratori connessi alle esigenze normative in ambito sanitario;
    iii. interventi strutturali all’impianto di aerazione della struttura finalizzate al miglioramento della sicurezza sanitaria;
    iv. rimodulazione e ri-progettazione del layout degli spazi di/per lavoro connessi alle esigenze normative in ambito sanitario;
    v. spese di consulenza riferite ai punti precedenti.

Caratteristiche dell'agevolazione.

A fronte di progetti presentati con spese ammissibili tra euro 53.000,00 e fino a euro 3.000.000,00 per la linea Sviluppo aziendale e fino a euro 6.000.000,00 per la linea Rilancio aree produttive:

  • finanziamento erogato da Finlombarda e dagli intermediari finanziari convenzionati (tra euro 50.000,00 e fino a euro 2.850.000,00);
  • garanzia regionale gratuita del 70% ad assistere il finanziamento;
  • contributo in conto capitale variabile a seconda della dimensione aziendale e del regime di aiuto scelto.

A fronte di Progetti presentati con spese ammissibili tra euro 100.000,00 e euro 800.000,00 per la linea Investimenti Aziendali Fast:

  • finanziamento erogato da Finlombarda e dagli intermediari finanziari convenzionati (tra euro 85.000,00 e fino a euro 760.000,00);
  • garanzia regionale gratuita del 70% ad assistere il finanziamento;
  • contributo in conto capitale variabile a seconda del regime di aiuto (Quadro Temporaneo fino a scadenza) e della dimensione aziendale (successivamente alla scadenza del Quadro temporaneo).

Regime di aiuto di Stato:

  • linee Sviluppo aziendale e Rilancio Aree Produttive: de minimis oppure regolamento di esenzione;
  • linea Investimenti Aziendali Fast (fino al 31/12/2020 salvo proroghe del Quadro temporaneo): Quadro temporaneo per il contributo in conto capitale; de minimis per la garanzia. Dopo il 31/12/2020: de minimis oppure regolamento di esenzione.

Tipologia di istruttoria: valutativa a sportello.

Termini di presentazione delle domande: dalle ore 10.00 del 22/09/2020 fino a esaurimento fondi e comunque non oltre il 30/06/2021.

[bando al via] [investimenti produttivi] [contributi a fondo perduto] [finanziamento] [garanzia] [linea fast]

Riferimento di legge: POR FESR Lomb. 2014-2020 Asse III Azione III.3.C.1.1Scadenza: 30-06-2021Note scadenza: Salvo esaurimento fondiDocumenti allegati (registrati per vederli): 1324_Bando al Via + linea Fast.zip

Torna alle agevolazioni

iso 9001audit energeticoinnex hubquestiobaqfondo professionifondazione brescia musei