Jobs Act: 55 milioni annui per la conciliazione

55,2 milioni di euro per il 2017 e in 54,6 milioni per il 2018. E’ l’ammontare dei fondi messi a disposizione dal Governo per il pacchetto di conciliazione dei tempi di vita professionali e privati, già legati alla riforma del lavoro conosciuta come Jobs Act.

I fondi sono accessibili a patto che i progetti di welfare siano  applicabili a un numero di lavoratori non inferiore al 70% degli occupati nell’anno precedente la presentazione della domanda.

Si accede a questi fondi attraverso il contratto collettivo aziendale che deve prevedere l’introduzione (o il miglioramento/estensione) di almeno due tra le misure di conciliazione: genitorialità, flessibilità organizzativa e welfare aziendale.

Per fare qualche esempio, le iniziative si riferiscono a asili d’infanzia/spazi ludico-ricreativi, estensioni del congedo di paternità/parentale, buoni acquisto per i servizi di baby sitting; part time, la banca ore, il lavoro agile, convenzioni per servizi di cura e di time saving.

Il beneficio varia: il 20% delle risorse annue sarà suddiviso equamente tra le aziende beneficiarie, l’80% in base alle dimensioni aziendali. 

Data di pubblicazione: 21/09/2017

Torna alle news

iso 9001World Certification Services Ltd - ISO 9001fondo professioniFondo Paritetico Interprofessionale NazionalequestioQuestio 2016