Fondi ricerca UE: tante proposte, poco successo!

Molte ombre e poche luci sulla nostra nazione per quanto riguarda i finanziamenti europei in tema di ricerca. A dirlo è lo studio dell’agenzia di promozione della ricerca europea, a fronte della dettagliata analisi svolta sul programma Horizon 2020.

Il programma nel suo complesso ha messo a disposizione per i primi tre anni di operatività ben 77 miliardi di euro. L’Italia ha fatto la parte del leone per quanto riguarda le presentazioni: 42 mila progetti presentati in un solo triennio (la nostra nazione è seconda solo al Regno Unito) ma con una percentuale di finanziamento molto bassa: solo 5 mila di questi progetti sono andati a buon fine e hanno ottenuto un contributo. La percentuale di successo posiziona l’Italia a fanalino di coda dell’Unione europea.

In sostanza significa che soltanto 1 progetto ogni 10 presentati è stato finanziato e in totale la nostra nazionale ha attirato risorse economiche per 1.78 miliardi di euro, una quota irrisoria rispetto ai 77 messi a disposizione.

Le motivazioni? Sono certamente da ricercare in una rosa di condizioni, certo che a spiccare è quella più eclatante: nel nostro Paese, in completa controtendenza rispetto al resto del continente, soltanto l’1,3 per cento del PIL è investito in ricerca e sviluppo.

Al programma Horizon mancano ancora 3 anni di operatività: si attende anche dal Belpaese una svolta decisa che possa contribuire allo sviluppo e alla crescita di aziende e territorio.    

Data di pubblicazione: 01/08/2017

Torna alle news

iso 9001World Certification Services Ltd - ISO 9001fondo professioniFondo Paritetico Interprofessionale NazionalequestioQuestio 2016